320 84 38 603 info@puertomexico.it

news

  • PUERTO-MEXICO-Eataly-Roma-30-SETTEMBRE-EVENTO-13
  • PUERTO-MEXICO-Eataly-Roma-30-SETTEMBRE-EVENTO-4
  • PUERTO-MEXICO-Eataly-Roma-30-SETTEMBRE-EVENTO-11
  • PUERTO-MEXICO-Eataly-Roma-30-SETTEMBRE-EVENTO-5
  • PUERTO-MEXICO-Eataly-Roma-30-SETTEMBRE-EVENTO-8
  • PUERTO-MEXICO-Eataly-Roma-30-SETTEMBRE-EVENTO-15

Posted in Notizie ed Eventi, on 6 marzo 2017, by , 0 Comments

Cose dell’altro mondo – la fotogallery

Riportiamo alcuni scatti della serata intitolata “Cose dell’altro mondo” dove lo staff del ristorante Puerto Mexico è stato presente servendo e spiegando le portate delle nostre pietanze ai clienti di Eataly.

Un bravo a Ambra (responsabile manager) e Francesco (chef) i quali hanno sapientemente gestito la serata del 30 settembre 2016.

Leggi tutto
puerto-mexico-ristorante-roma-ph-nicolas-raymond

Posted in Notizie ed Eventi, on 11 settembre 2016, by , 0 Comments

Puerto Mexico il giovedì 15 settembre celebra la Festa dell’Indipendenza Messicana con il ritorno delle nostre chef Ivonne Mercado e la sua collega Gabriela Valenzuela. Insieme al nostro duo dei “MARIACHI” presenteremo un menù degustazione ricco di sapori e colori.

Visto che ci teniamo alla divulgazione e l’informazione della cultura messicana, di seguito riassumiamo la storia di questa festività così importante per il popolo Messicano. Vamos!

Sia i Messicani, sia gli Americani di origine messicana festeggiano la Festa dell’Indipendenza Messicana ogni anno il 16 settembre. Più o meno come il 4 luglio, questo è il giorno più importante dell’anno per il Messico. I Messicani celebrano lo spirito di libertà e rivoluzione che procurò loro l’indipendenza dal dominio di 300 anni della Spagna nell’Ottocento, proprio come gli Americani celebrano lo spirito di valore e coraggio che spronò i coloni ad una rivolta contro il fisco e ad una guerra contro la Gran Bretagna.

 La vita era difficile sotto il dominio spagnolo. I cittadini della “Nuova Spagna” erano trattati male e sottoposti a dure condizioni. Resistettero a epidemie che uccisero molte persone e ad un carico di lavoro crudele che stroncò ancor più la popolazione. All’inizio dell’Ottocento, quando Napoleone Bonaparte invase la Spagna e dichiarò re suo fratello José, i nativi del Messico decisero che era giunta l’ora di ribellarsi. Incoraggiati dal messaggio di libertà diffuso dai filosofi francesi e anche dai risultati della Guerra d’Indipendenza Americana, fecero progetti di entrare in guerra.

Sfortunatamente, i loro piani segreti furono scoperti e dovettero agire in fretta. Nelle prime ore del 16 settembre 1810 Padre Hidalgo, un prete cattolico nel villaggio di Dolores, suonò la campana della sua chiesetta e chiamò tutti a lottare per la libertà. Il richiamo di quel momento “Messicani, viva il Messico!” è conosciuto come “el grito de Dolores”. Questo fu l’inizio della Guerra d’Indipendenza, che durò 10 anni. Nonostante Padre Hidalgo fosse catturato e giustiziato un anno dopo, quello che aveva avviato non poté essere fermato, ed egli è ancora onorato come il padre dell’indipendenza messicana.

Ogni anno a mezzanotte il 15 settembre i Messicani urlano il grito e ricordano la loro lotta per ottenere l’indipendenza. La celebrazione continua tutto il giorno e non sarebbe completa senza i fuochi d’artificio!

Leggi tutto
Puerto-Mexico-ristorante-roma-porto-fluviale-ivone-mercado

Posted in Notizie ed Eventi, on 9 luglio 2016, by , 0 Comments

Esplode la moda della cucina messicana!!! La nostra chef Ivone Mercado affiancata dallala Chef Kaba Corapi preparerà un aperitivo tutto speciale presso il ristorante Porto Fluviale.

Sarà una proposta culinaria dei nostri piatti messicani in una cucina tradizionale per un aperitivo degustazione. La stessa Ivone ci ha confessato di non vedere l’ora di cominciare i corsi di cucina messicana. Per maggiori info scrivete una email a info@puertomexico.it

Riportiamo la sua proposta che puoi trovare in carta da noi, al ristorante messicano Puerto Mexico

MENU:

Tostadas

Carne al tamarindo

Quesadillas

Guacamole tradizionale e guacamole al mango con nachos

Mousse al mango

Leggi tutto
  • La Repubblica e Puerto Mexico
    La Repubblica e Puerto Mexico
  • La Repubblica e Puerto Mexico
    La Repubblica e Puerto Mexico

Posted in Blog, Notizie ed Eventi, on 1 marzo 2016, by , 0 Comments

Proponiamo un interessante articolo tratto da LA REPUBBLICA del 18 febbraio 2016, siamo stati recensiti nella rubrica CUCINE DAL MONDO (ROMA).

Così descrivono il nostro ristorante:

Ci sono progetti che si realizzano con fatica. Altri invece che vengono da sé, in modo semplice, quasi istintivo e naturale. È il caso del ristorante messicano Puerto México di via Portuense 84, concepito nel lontano ’86 dall’intuito e la passione dei suoi soci.

In origine México al 104 nel rione Monti, divenuto poi México all’Aventino per circa un ventennio, oggi il ristorante, a dispetto dell’età e della sua lunga storia, ha ancora voglia di innovarsi e divertire. Ne è nato un locale tutto da scoprire e vivere, nell’atmosfera intima e nel gusto, naturalmente in pieno sabor de México.

Cocktail esplosivo di colori e piacere per gli occhi ed il palato (fiore all’occhiello del locale sono gli splendidi wc maiolicati), la nuova sede di via Portuense 84 aspetta tutti gli appassionati dicucina messicana: 30 anni di storia ed esperienza sono solo un ottimo inizio per stupire ancora e ripartire.

Una curiosità: sono di Puerto Mexico i mariachi comparsi nel film “LA GRANDE BELLEZZA”.

Leggi tutto
  • menù-18-FEBBRAIO-2016-def3
  • menù-18-FEBBRAIO-2016-def2
  • menù-18-FEBBRAIO-2016-def

Posted in Notizie ed Eventi, on 17 febbraio 2016, by , 0 Comments

Live Music & Cucina Messicana questa è la formula proposta dal ristorante Puerto Mexico solo per il giovedì (migliore messicano su Roma). Il menù degustazione (€35 – bevande escluse) sarà cucinato egregiamente da Ivonne Mercado e Gaby  Ramirez.

In caso il menù degustazione fosse troppo per i vostri palati, potete scegliere alla carta dallo stesso menù pietanze singole.

Clicca sulla foto del menù per vederlo più grande!!! :)

De vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri eventi, iscriviti alla nostra newsletter

 

Leggi tutto
  • la-grande-bellezza
  • ristorante-messicano-puerto-mexico-29
  • la-grande-bellezza2
  • ristorante-messicano-puerto-mexico-36

Posted in Notizie ed Eventi, on 10 febbraio 2016, by , 0 Comments

Diventato appuntamento fisso, ogni giovedì per la nostra cena messicana ci saranno ad intrattenervi il mitico duo dei “MARIACHI” più simpatici e allegri di tutta Roma.

CURIOSITA':
Abbiamo scoperto che oltre a mettere allegria sono anche famosi !!! hanno partecipato a due pose nel film LA GRANDE BELLEZZA diretto da Paolo Sorrentino (vincitore del premio Oscar come miglior film straniero). Quindi se siete amanti della buona cucina messicana e curiosi di sapere qualche retroscena del film, veniteci a trovare e scoprirete un’incredibile atmosfera.

La formula proposta dal ristorante Puerto Mexico (migliore messicano su roma) è il menù degustazione (€35 – bevande escluse) cucinata egregiamente da Ivonne Mercado e Gaby  Ramirez. In caso il menù degustazione fosse troppo per i vostri palati potete scegliere alla carta dallo stesso menù.

 

 

 

Leggi tutto
IMG_0831

Posted in Notizie ed Eventi, on 5 gennaio 2016, by , 0 Comments

“Una piacevole sorpresa”

Recensione scritta da fabriziocapri
Cercavamo un messicano nei pressi di viale Marconi e ci siamo imbattuti in questo locale che non conoscevo affatto. Interno molto carino e curato, in particolare la pavimentazione multicolore è bellissima. Piatti per tutti i gusti con Portate “MIX” per 2 persone che consentono di assaggiare un po di tutto (consigliati). Birre non il massimo ma la tequila pareggia i conti. Prezzi nella media, servizio buono e anche abbastanza veloce (nonostante il locale fosse pieno). Non escludo di tornarci nuovamente, esperienza culinaria del centro-america positiva!

“ottimo per una serata diversa”

Recensione scritta da sererre
Sono stata a cena con un gruppo di amici. Locale davvero delizioso dal punto di vista estetico, personale gentilissimo ed educato, mai invadente e disponibile. Il menù riporta l’indice di piccantezza dei vari piatti, per aiutare il cliente nella scelta. Abbiamo provato un po’ di tutto, dato che era la prima visita in questo ristorante e siamo rimasti, nel complesso, soddisfatti. Ottimo rapporto qualità prezzo. Unica nota dolente: non ci sono piaciuti i nachos clasicos, che sembravano un po’ vecchi e resi un po’ troppo molli dalla salsa. Nonostante questo, torneremo sicuramente!

“il “messicano definitivo””

Recensione scritta da M4fD
Adoro la cucina messicana, e Puerto Mexico soddisfa a pieno per la varietà del menù, per il Margarita strepitoso e per la vasta scelta di piatti vegetariani (veramente difficile, in un ristorante messicano). è diventato il ristorante messicano di riferimento a Roma.

“Ottimo ristorante messicano!!”

Recensione scritta da walter232
Io e la mia ragazza abbiamo cenato in questo ristorante per la prima volta stasera e siamo rimasti piacevolmente colpiti.Location versmente moolto carina! Il cibo è molto buono, con tortillas e nachos fatti in casa, porzioni abbondanti e personale davvero gentile, simpatico e disponibile. Prezzi nella media e comunqie giusti vosta la qualita e la quantita del cibo servito. Consigliatissimo! Torneremo siciramente Ps: il bagno è veramente bello! Walter&Lucrezia
Recensione: tripadvisor
Leggi tutto
  • IMG_0089
  • FullSizeRender-1

Posted in Notizie ed Eventi, on 14 dicembre 2015, by , 0 Comments

Cari Amici del blog! è arrivata anche da noi la “piñata” .. ma che cosa è? e cosa rappresenta? 

L’origine della piñata

Secondo un’ipotesi diffusa sarebbero stati i cinesi i primi a usare qualcosa di simile allapiñata durante la celebrazione del loro capodanno, che coincideva con l’inizio della primavera. Facevano statuette a forma di mucca, bue e bufalo, le rivestivano di carta colorata, le riempivano di cinque tipi di semi e le spaccavano con dei bastoni colorati. La carta ornamentale che le ricopriva veniva bruciata e la cenere raccolta e conservata come simbolo di buona fortuna per l’anno successivo.

Si pensa che nel XIII secolo il viaggiatore veneziano Marco Polo abbia portato queste statuette in Italia dalla Cina. Qui furono chiamate “pignatte”, e anziché di semi venivano riempite di ninnoli, gioielli o dolciumi. Questa usanza si diffuse successivamente in Spagna. Divenne una consuetudine rompere la piñata la prima domenica di Quaresima. Sembra che all’inizio del XVI secolo dei missionari spagnoli portarono la piñata in Messico.

I missionari, però, si saranno stupiti, come del resto ci siamo stupiti noi, di scoprire che la popolazione indigena del Messico aveva già una usanza simile. Gli aztechi celebravano la nascita di Huitzilopochtli, dio del sole e della guerra, mettendo nel suo tempio una pignatta di terracotta in cima a un palo alla fine dell’anno. La pignatta veniva abbellita con piume colorate e riempita di piccoli tesori. Quindi veniva rotta con un bastone e i tesori che cadevano a terra diventavano un’offerta all’immagine della divinità. Anche i maya facevano un gioco in cui i partecipanti bendati dovevano colpire una pignatta di terracotta sospesa a una corda.

I missionari spagnoli, come parte della loro strategia per convertire gli indios, si servirono ingegnosamente della piñata per rappresentare, fra le altre cose, la lotta cristiana per sconfiggere il Diavolo e il peccato. La piñata tradizionale era un vaso di terracotta rivestito di carta colorata che aveva la forma di una stella a sette punte. Queste punte dovevano rappresentare i sette peccati capitali: superbia, avarizia, lussuria, ira, invidia, gola e accidia. Rompere la piñata mentre si era bendati rappresentava la vittoria della fede cieca e della forza di volontà sulla tentazione e sul male. I dolciumi all’interno della piñata erano la ricompensa.

Vieni da Puerto Mexico a vedere dal vivo una piñata originale e a bere un bel Margarita!!!!

Leggi tutto
ristorante-messicano-puerto-mexico

Posted in Notizie ed Eventi, on 2 dicembre 2015, by , 0 Comments

Più del pane, più della pasta, più di un simbolo della cucina nazionale: le tortillas sono, per i messicani, un elemento indispensabile per ogni pasto. Sia che siano ripiene (e quindi prendano altri nomi, come ad esempio burritos); sia che vengano servite da sole, sia che, tagliate a pezzi e fritte, si presentino sotto forma di nachos.

Anche per noi di Puerto Mexico, la classica focaccia di farina di mais non è paragonabile a nessun alimento della nostra tavola, perché ha una versatilità assoluta che forse, alla lontana, può ricordare solo quella della pizza. La cucina messicana presenta una varietà di piatti notevole, e il grande impiego di frutta e verdura, oltre che di carne e pesce, può avvicinarla a quella italiana, ma tenendo presente una sostanziale differenza: sulle tavole del centro-America, tradizionalmente, non viene servita pasta. Antipasti, zuppe, secondi, contorni, dolci, ma non pasta. Né pane. Entrambi i ruoli vengono coperti, appunto, dalla tortilla, che, semplice o ripiena, nella versione classica fatta con farina di mais (masa harina) e acqua o in quella più complessa con farina di frumento, è la vera regina della tavola messicana.

segue… nel prossimo articolo

Leggi tutto