320 84 38 603 info@puertomexico.it

Ricette della cucina messicana

pozole3

Posted in Ricette della cucina messicana, on 13 settembre 2016, by , 0 Comments

Il pozole è uno dei piatti più autenticamente messicani. Di origine precolombiana, è un trionfo di sapori e fragranze legate a tradizioni antichissime Il Pozole è una delle ricette che ancora in corso oggi, ed ancora fatta esattamente come allora … Un pozole è in un certo modo, come una zuppa messicana, ma in diversi modi,. L’ingredienti principali la carne di maiale, può essere in bianco o rosso con i suoi peperoncini secchi che da il colore e l’aroma e sopratutto alla base della ricetta è il chicchi di mais di gran turco che cambia positivamente il valore nutrizionale normale del mais e si è svolta in tutta l’America da molte tribù indigene, anche gran parte delle civiltà messicane.

Nei secoli il pozole si è modificato negli ingredienti e secondo i gusti di ogni regione essendo una tra le ricette più conosciute e popolari.

Una variante è l’aggiunta dell’avocado tra le verdure da unire alla zuppa. Il modo in cui gradiva gustarlo Frida Kahlo, la celebre pittrice messicana.

Leggi tutto
Puerto-Mexico-ristorante-roma-17

Posted in Ricette della cucina messicana, on 11 maggio 2016, by , 0 Comments

Si dice che il Mole Verde sarebbe stato creato nello stato di Oaxaca “la terra dei sette mole” ed è apprezzato oggi in tutto il paese. È servito spesso con carne di maiale, ma può anche essere preparato con manzo o pollo.

Un modo diverso di gradire il mole verde è con le tostadas!!!

Per fare le vostre tostadas: il procedimento è molto semplice, dovete avere a portata di mano delle tortillas e olio vegetale; friggerle in olio caldo fino a che diventino croccanti e successivamente asciugare il grasso in eccesso. Lasciatele raffreddare e, poi… il Ristorante Messicano Puerto Mexico (zona porta portese) riporta la ricetta del condimento

Ingredienti per 6-8 persone:

* 3 Petti di pollo disossati
* 1 spicchio d’aglio, tritato
* 1/2 cipolla gialla, per cuocere con il pollo
* 1/2 cipolla bianca, che sarà utilizzata cruda, sulle tostadas
* 1 (8 once) contenitore di Mole Verde, la pasta secca
* Tre tazze di Brodo di pollo liquido
* 1 Tostadas pacchetto
* Sale qb
* Olio vegetale
* Crema messicana o panna acida, q.b.
* Queso Añejo (il formaggio “Añejo” può essere sostituito con formaggio parmigiano grattugiato)
* 1 avocado
* 1 pomodoro rosso

Procedura:

1) Cuocere i petti di pollo senza la pelle, con alcuni pezzi di cipolla e l’aglio tritato, in una padella contenente acuqa. Al primo segno di ebollizione aggiungere il sale a piacere.2) Una volta cotti, lasciateli raffreddare, quindi tagliarli finemente. Lasciarli freddare.

3) Versate in una casseruola due cucchiai di olio poi aggiungere la pasta di mole, poi sciogliere nel brodo di pollo, aggiungendo il brodo a poco a poco, mescolando continuamente.

4) Mescolate costantemente fino a quando il mole verde è spesso e liscio. Fate sobbollire a fuoco basso. Aggiungere i petti di pollo triturati e mescolare con il mole.

5) Versare questa preparazione di pollo con mole a caldo sulle tostadas, cospargere le fette di cipolla bianca, mettere alcune fette di avocado sopra poi ricoprire il formaggio grattugiato su tutto.

6) Infine, aggiungere la panna acida (o crema messicana) a piacere, e le fette di pomodoro per guarnire … i vostri tostadas con pollo e mole verde sonno pronte!

Leggi tutto
RICETTA PICO DE GALLO

Posted in Ricette della cucina messicana, on 17 febbraio 2016, by , 0 Comments

Puerto Mexico presenta la ricetta PICO DE GALLO!

CURIOSITA':
Il termine “Pico de Gallo” in spagnolo significa il becco del gallo, e questo probabilmente si riferisce al modo in cui questa salsa era mangiata tempo fà, ossia con un movimento delle dita cogliendo il cibo tra l’indice e il pollice dita, un po ‘come come un gallo afferra il cibo con il becco, ma questa è solo una curiosità da dove ha preso origine  il nome.

COSA E’?:
In Messico, il pico de gallo si attribuisce a una insalata rinfrescante a base di pomodori rossi e una selezione di ingredienti che vengono tagliati a cubetti molto piccoli e combinati in una salsa, fatta con diversi gradi di piccantezza. Usualmente e’ servita per accompagnare molti piatti della cucina messicana, tra cui quesadillas, tacos, ecc ..

Ingredienti per 4 persone:

* 2 pomodori rossi maturi
* 1 piccola cipolla rossa (o bianca)
* Il succo lime, quanto basta
* sale quanto basta
* Un mazzetto di coriandolo
* Uno o due peperoncini verdi, jalapeno o serrano
Preparazione:

1) Lavare accuratamente le verdure, poi togliamo i semi da entrambi i pomodori rossi e i peperoncini.

2) Tagliare, in questo caso i pomodori, peperoncini e la cipolla, tutti della stessa dimensione, in piccoli cubetti. Si prosegue poi per amalgamare tutti gli ingredienti, aggiungendo un po ‘di coriandolo tritato, sale e succo di limone a piacere.

3) Mettete in frigorifero poi servire.

Come si dice in Messico, buen provecho…

 

Leggi tutto
tacos-de-pollo-puerto-mexico-portuense

Posted in Ricette della cucina messicana, on 21 gennaio 2016, by , 0 Comments

Puerto Mexico oggi propone uno tra i più famosi piatti messicani, i tacos sono delle focaccine di mais che si possono riempire con carne, verdure e salse di vario tipo. Quello che vi proponiamo con questa ricetta è la variante classica: pollo e peperoni saltati in padella, con salsa guacamole e formaggio.

Preparazione
Lavate i peperoni, tagliateli a striscioline eliminando i semini. Prendete i petti di pollo e tagliate anch’essi a strisce. In una padella unta di olio, in cui avete fatto soffriggere l’aglio, sbucciato e sminuzzato, e mezza cipolla a fettine, versate pollo e peperoni. Sale quanto basta e mettete un pizzico di peperoncino. Fateli cuocere per 30 minuti circa, aggiungendo un goccio di salsa di soia e un po’ di acqua se serve.

Intanto preparate il guacamole e grattugiate il formaggio per ottenere tante sottili listarelle. Prendete le tortillas e scaldatele per un paio di minuti in una padella unta, in modo che siano belle morbide. Mettetele su un piatto da portata e aggiungete le strisce di pollo e di peperone, qualche fettina di cipolla e il formaggio. Chiudetele a metà e servite con un cucchiaio di salsa guacamole.

Accorgimenti
Per far fondere alla perfezione il formaggio potete passare i tacos farciti e piegati nuovamente in padella per un paio di minuti.

Idee e varianti
I tacos si possono riempire con tantissimi altri ingredienti. Al pollo con peperoni potete aggiungere pomodori tagliati a dadini, foglie di insalata, mais e olive, per esempio.

Leggi tutto
ristorante-messicano-puerto-mexico-58

Posted in Ricette della cucina messicana, on 13 gennaio 2016, by , 0 Comments

Secondo noi di Puerto Mexico

Un cocktail è una bevanda ottenuta tramite una miscela proporzionata ed equilibrata di diversi ingredienti alcolici, non alcolici e aromi.

Un cocktail ben eseguito deve avere struttura, aroma e colore bilanciati; se eseguito senza l’uso di componenti alcoliche viene detto cocktail analcolico.

Il cocktail può presentare all’interno del bicchiere del ghiaccio, non presentarlo affatto (come alcuni cocktail invernali quali i grog), oppure può essere solo raffreddato con del ghiaccio.

Noi ti consigliamo di pasteggiare con dell’ottimo Margarita, saggiamente preparati dal nostro bravo Marco Martinez!

Una classe particolare di cocktail è costituita dagli shot, piccoli cocktail che possono avere tutte le caratteristiche di un normale cocktail e sono serviti in due tipologie di bicchieri, gli shot e i bite. Al ristorante messicano potrai gustarti dopo la tua cena, degli ottimi shot con tequilla messicana!!!

Per prevenire l’abuso sia di nomi fittizi di cocktail sia di modifiche arbitrarie a cocktail conosciuti, l’International Bartenders Association ne ha codificati 60 a cui ogni anno si aggiungono o vengono eliminati altri cocktail.

Leggi tutto
chili-con-carne-puerto-mexico-portuense

Posted in Blog, Ricette della cucina messicana, on 7 gennaio 2016, by , 0 Comments

Chili con carne un must della cucina messicana! ecco la nostra ricetta

Riportiamo la preparazione:

Il chili con carne è un piatto gustosissimo, piccante e colorato, appartenente alla tradizione della cucina messicana ma soprattutto di quella tex-mex.

Per prepararlo occorre preventivamente lasciare i fagioli neri in ammollo in acqua fredda per circa 12 ore. Trascorso questo tempo metterli in una pentola, coperti di acqua fredda, e portare ad ebollizione. Dopo circa dieci minuti dall’inizio del bollore, scolare nuovamente i fagioli ed eliminare l’acqua di cottura. Questo accorgimento permette di eliminare alcune delle sostanze che possono rendere i fagioli poco digeribili. Nel frattempo portare ad ebollizione un’altra pentola d’acqua in cui versare subito i fagioli dopo averli scolati. Proseguire quindi la cottura per circa 1 ora e 15 minuti, aggiustando di sale verso la fine.

Nel frattempo, preparare gli altri ingredienti per il chili. Sbucciare la cipolla e lo spicchio di aglio e tritarli finemente, lavare il peperone verde e tagliarlo a tocchetti, tagliare la carne di manzo a piccoli cubetti (1-2 cm di lato).

Far rosolare in un tegame la cipolla e il peperone con quattro cucchiai di olio extravergine di oliva; quando la cipolla inizierà ad appassire unire la carne e far rosolare il tutto a fuoco vivace mescolando continuamente. Quando la carne sarà ben rosolata, aggiungere la polpa di pomodoro, l’aglio tritato, un mestolo d’acqua bollente in cui saranno stati fatti sciogliere il peperoncino piccante e il cumino in polvere. Salare e proseguire la cottura a fuoco basso e a tegame coperto per circa 50 minuti.

A questo punto, scoprire il tegame e unire i fagioli neri lessati. Proseguire la cottura per altri 20 minuti, aggiungendo una spruzzata di acqua tiepida o birra chiara se la pietanza dovesse asciugarsi eccessivamente. Servire il chili con carne caldissimo, accompagnando con tortillas ben calde e una buona birra chiara.

Ingredienti (per quattro persone)

400 g di polpa di manzo
100 g di cipolla
1 peperone verde
150 g di fagioli neri secchi
250 g di polpa di pomodoro
1 spicchio di aglio
peperoncino piccante in polvere secondo il proprio gusto e… resistenza al piccante!
cumino in polvere
olio extravergine di oliva
sale

Leggi tutto
  • OLYMPUS DIGITAL CAMERA
    OLYMPUS DIGITAL CAMERA
  • Puerto-Mexico-ristorante-roma-13
  • Guacamole in porcelain sauceboat
    Guacamole in porcelain sauceboat
  • SONY DSC
    SONY DSC

Posted in Ricette della cucina messicana, on 1 dicembre 2015, by , 0 Comments

La ricetta del guacamole messicano di Puerto Mexico

E’ verde, la salsa guacamole o, in parole più semplici e comuni, la salsetta verdognola abbastanza pastosa che accompagna i tacos e i nachos di Puerto Mexico e la cui ricetta è semplicissima da seguire.

Il ristorante messicano PUERTO MEXICO vi svela il segreto!!!

Tutto quello che di essenziale serve per il guacamole sono avocado grandi, sale e lime più tutta una serie di altri ingredienti che lo arricchiscono e lo rendono adatto non solo per i nachos ma anche per essere mangiato con un cucchiaino.

Il tocco in più sono gli avocado maturi che si “spappolano” al tocco della forchetta e che in questo modo rilasciano sapore e odore inconfondibili, cosa che invece non fanno gli avocado leggermente più duri.

Cosa serve per una ciotola media
4 peperoncini dolci tritati
un mazzetto di coriandolo tritato
2 pomodori sminuzzati
1 cipolla sminuzzati
½ lime (o limone) spremuto
3 avocado maturi
sale

Come si fa
:

1. Tagliare gli avocado a metà, rimuovere il nocciolo e spolparli usando un cucchiaio così da arrivare fino alla buccia esterna.

2. In un mortaio pestare i peperoncini, il coriandolo, la cipolla e il sale in quantità a piacere fino ad ottenere una crema.

3. Aggiungere il succo del limone e mescolare per bene quindi aggiungere anche gli avocado schiacciati e mescolare per bene fino ad ottenere una crema verde e ben amalgamata. Mettere in frigorifero fino ad utilizzo coprendo la ciotola con carta pellicola per evitare che il guacamole si ossidi quindi poco prima di servire aggiungere i pomodori sminuzzati e mescolare per bene.

Tempo di preparazione: 10 minuti

Risultato: piccantina, decisa, fresca questa salsa guacamole è adatta ad antipasti ed è ottima se accompagnata a del pane fatto in casa.

Consiglio di PUERTO MEXICO: il guacamole fatto in casa dura tranquillamente una settimana se tenuto in frigorifero in un contenitore ermetico e avendo l’accortezza di frapporre tra il coperchio della ciotola e la ciotola della pellicola trasparente che aiuta a trattenere il sapore e l’odore del guacamole.

Leggi tutto
Tommy's Margarita

Posted in Ricette della cucina messicana, on 26 novembre 2015, by , 0 Comments

Ricetta e storia del cocktail Tommy’s Margarita spiegate dal barman Marco Martines del ristorante messicano a Roma Puerto Mexico

TOMMY’S MARGARITA: Pare che il Tommy’s Margarita sia una creazione di Julio Bermejo considerato da molti come un esperto mondiale di Tequila e nonché “ambasciatore” del Tequila negli Stati Uniti. Questa particolare variante del più celebre Margarita, è cominciato ad essere servito nel 1980 presso il ristorante del padre, il leggendario Tommy’s Restaurant and World’s Best Tequila Bar a San Francisco.

Questo ristorante era stato inaugurato da Tommy Bermejo con sua moglie Elmy, nel lontano 1965. Si impegnarono a servire agli ospiti la vera cucina messicana e dello Yucatan, ma soprattutto il locale ospita la più grande raccolta di Tequila 100% agave al di fuori del Messico (quasi 300 bottiglie!).

Il figlio Julio trascorse molti anni dietro il bancone, contribuendo alla diffusione del Tequila tra gli avventori.

Ingredienti by PUERTO MEXICO COCKTAIL BAR (ricetta originale)

  • 4,5 cl di tequila reposado;
  • 100% ageve blu-1,5 cl;
  • lime fresco;
  • 2 cucchiaini di sciroppo di agave.

Tutti ingredienti tipici realmente “messicani”, infatti egli era solito dire che il “margarita” non e’ “la bebida nactional messicana” perché secondo lui il sale sul bordo ne cambia il sapore, ed in alcune ricette viene usato cointreau, liquore di provenienza Europea.. alla prossima ricetta!!!!

Leggi tutto
  • Puerto-Mexico-ristorante-roma-7
  • Puerto-Mexico-ristorante-roma-9

Posted in Ricette della cucina messicana, on 15 novembre 2015, by , 0 Comments

Il cocktail messicano Margarita è uno dei drink più conosciuti al mondo.. da chi è stato inventato?

Probabilmente la paternita’ del Margarita, uno dei drink piu’ consumati al mondo, e datata in un periodo che va’ dal 1935 al 1948, si narra che un ristoratore “daniel negrete ” nel 1936, mise in un bicchiere colmo di ghiaccio del lime, triple sec, tequila dedicandolo alla futura moglie del fratello. Dennis Herrera nel suo “Rancho La Gloria” meta’ anni ’40 dedico un cocktails ad una sua cliente americana appunto “margaret” una parte di tequila,mezza di lime,mezza di triple sec,sperimentando la prima forma codificata di “margarita”.

Ma e solo nel 1948 “tesi piu probabile”che Madame Sames una ricca signora inglese,che amava intrattenere i suoi ospiti nella sua villa di Acapulco, in una serata goliardica, avendo tra i suoi ospiti Mr Nicky Hilton fondatore della medesima catena alberghiera, propose loro una bevanda a base tequila (liquore locale ancora sconosciuto in europa), con del lime fresco, e del cointreau portato da lei dall’europa, bordando il bicchiere con del sale come aveva visto fare li ad Acapulco bevendo il Tequila. Il successo di questo drink fu’ tale che Mr Hilton gli diede il suo nome ( margaret Sames) MARGARITA… e ne fece tesoro, iniziando a proporlo nei suoi hotel, facendolo diventare il drink internazionale piu’ conosciuto al mondo.

Ingredienti del cocktail Margarita, la versione di PUERTO MEXICO

  • ORIGINAL MARGARITA 1\3 tequila silver;
  • 100%agave blu;
  • 1\3 triple sec;
  • 1\3 lime;
  • bordato con sale maldon.
Leggi tutto
  • Mole poblano
  • Mole poblano con riso

Posted in Ricette della cucina messicana, on 27 ottobre 2015, by , 0 Comments

Il Ristorante messicano Puerto Mexico oggi presenta una ricetta tipica della cucina messicana, il “mole poblano”.

Nella cucina messicana la parola “mole” indica in generale una salsa densa a base di peperoni, frutta secca, spezie e cioccolato in cui viene cotta della carne. Come è ovvio ci sono tante varianti di questa salsa, quella presentata da questa ricetta, il “mole poblano” deve il suo nome alla città di Puebla da cui proviene.

Non preoccupatevi a sentire che ci sono i peperoni la salsa non è assolutamente piccante, ed anche il cioccolato e la frutta secca non la rendono dolce ma solo densa, cremosa e profumatissima. Puerto Mexico vi serve questo mole poblano con il tacchino accompagnandolo con riso in bianco o quinoa.

Ingredienti del mole poblano

(dosi per 4 persone)

Per il tacchino: 1 petto di tacchino da 1 kg circa; 1 spicchio d’aglio; 1 cipolla piccola; olio extravergine-sale.

Per la salsa “mole poblano”: 2 cucchiai di olio extravergine; 2 peperoni verdi piccanti; 3 peperoncini rossi piccanti (freschi o essicati) 400 g salsa di pomodoro; 2 spicchi d’aglio; 75 g di mandorle sgusciate; 40 g di arachidi sgusciate; 2 chiodi di garofano; qualche grano di pepe nero; mezzo cucchiaino di coriandolo; 1 pizzico di cannella; 50 g di cioccolato fondente; 2 cucchiai di zucchero; brodo di tacchino o di altro tipo di carne; sale.

Preparazione del mole poblano

Scaldate il forno a 180°C. In una pentola, scaldate un filo d’olio e fate rosolare il tacchino su tutti i lati insieme all’aglio, alla cipolla affettata grossolanamente. Una volta che il petto sarà rosolato a dovere, trasferitelo in forno coprendo fino a metà con del brodo di carne. Lasciate cuocere circa un’ora, rigirando di tanto in tanto e aggiungendo del brodo se necessario.

Pulite i peperoni e i peperoncini, eliminando i semi, e fateli rosolare per qualche minuto in poco olio, poi eliminate la pellicola esterna bruciacchiata e metteteli in acqua bollente, dove dovranno rimanere a riposare per 2 ore (nel caso utilizziate quelli essicati, metteteli a bagno in acqua tiepida per 30 minuti, prima di cuocerli). Scolateli, frullateli e metteteli in una capace terrina.

Tritate cipolla e aglio e fatelo rosolare nella padella dove avete fatto rosolare i peperoni.
Versate nel frullatore il soffritto di aglio e cipolla, aggiungete un paio di cucchiaiate del brodo di tacchino, frullate per un minuto, quindi versate tutto in una terrina.

Tostate le mandorle in un tegamino, le arachidi, i chiodi di garofano, i grani di pepe, la cannella e la salsa di pomodoro cuocete per cinque o sei minuti, poi versate tutto nel frullatore, mixate bene e poi versate il contenuto nella stessa terrina del precedente composto.

In un tegame fate scaldare un filo d’olio, versate il composto ottenuto e unite poi il cioccolato, lo zucchero, salate, pepate, e dopo quattro o cinque minuti versate nella casseruola 1/2 litro (circa) del brodo di carne. Abbassate la fiamma e fate cuocere per mezz’ora (se vi sembra che la salsa diventi troppo densa aggiungete ancora brodo prima di spegnere). A fuoco spento, lasciate riposare il “mole poblano” per almeno due ore. Passato questo periodo, mettete i pezzi di tacchino nella casseruola del “mole”, rimestate e fate cuocere per dieci minuti.

Potete servire il mole poblano con del riso bianco e dei semi di sesamo tostati.

Leggi tutto